Stampa - 1962: Campionato Italiano Cinture Nere - Udine /2

 
Livello num.
  1. 1960-63 Giornali e Foto
  2. Anno 1962
  3. 1962 - Camp. Ital. Nere
  4. Stampa - 1962: Campionato Italiano Cinture Nere - Udine /2
Revisione
n. 0 - 24/06/1962 - autore M. Zoratti
Visualizzazioni : 1.558
 
Nei Campionati Italiani svoltisi al Palasport di Udine
I JUDOISTI DELLE FIAMME ORO DI NETTUNO SI AGGIUDICANO TUTTI I TITOLI 1962 IN PALIO

Oltre una sessantina di atleti ha partecipato alla importante manifestazione ottimamente organizzata dal "Yama Arashi" di Udine
La maggior manifestazione judoistica italiana si è disputata con un'afa davvero opprimente che ha nuociuto non poco agli atleti impegnati in combattimenti già di per sé stessi difficilissimi e logoranti.
Come ripetiamo, la temperatura eccessivamente elevata ha avuto un fattore determinante in questi Campionati Italiani per cinture nere svoltisi a Udine il 23/06/1962, nonostante tutto si sono visti degli incontri davvero entusiasmanti, avvincenti per la loro potenza impressa dagli atleti sulla materassina.
Le eliminatorie sono iniziate sabato pomeriggio e sono proseguite nella più grande incertezza sino al termine, gli atleti che per la cronaca erano 65, hanno palesato una ottima tecnica ed un agonismo sorprendente. Tutto questo è servito a dare un grande successo alla manifestazione che poteva anche avvalersi delle presenze dei 5° Dan del Kodokan di Tokyo, Tadashi Koiké e di Noritomo Otani, allenatore federale.
Procedendo ad una disamina nelle varie categorie riscontriamo, nei leggeri l'affermazione di Luigi Nisticò che superava in finale Tullio Carmeni della Fiamma Yamato di Roma. Una categoria questa molto disputata ed incerta in quanto sino alle semi finali Cesare Barioli del Jigoro Kano di Milano sembrava ergersi su tutti per le stupende doti stilistiche messe in mostra.
Una grande competizione quindi, che ha valso a mettere in evidenza degli elementi che certamente hanno delle grandi possibilità per affermarsi anche in campo internazionale.
Il titolo a squadre è stato appannaggio delle Fiamme Oro di Nettuno che hanno creato il vuoto dietro a sé dimostrando la superiorità della loro scuola.
Alla Società Judo Club Yama Arashi di Udine, organizzatrice di questi Campionati Assoluti, va il merito di avere saputo portare a termine nel modo più lodevole una manifestazione al cui esito tecnico-agonistico sorprendente, ha fatto riscontro un servizio organizzativo davvero eccellente.

Ecco la classifica dei pesi leggeri:
1) Luigi Nisticò (FF.OO. Nettuno)
2) Tullio Carmeni (Fiamma Yamato Roma)
3 - Barioli Cesare (Samurai Dojo Padova)
4 - Perotti S. (Judo Club Novara)
5 - Carmeni Bruno (Fiamme Oro Nettuno)
9 - Salustri Cesare (Fiamma Yamato Roma)

Quotidiano "Il Messaggero"
Articolo firmato da Marcello Zoratti

DETTAGLI RIPORTATI IN ALTRE SCHEDE (cliccare sulla riga di interesse)
- Album dei Ricordi 1...=> Carmeni Bruno...=> Anno 1962...=> 1962: Europei di Essen
- Album dei Ricordi 2...=> Carmeni Tullio...=> Anno 1962...=> 1962: Camp. Ital. Nere 23Giu

Fig. 1 - Gruppo della Fiamma Yamato. Da sx: Salustri Cesare, Carmeni Tullio e Guadagni Enrico. Segue Marcotulli di Torino.
Fig. 2 - Visita alla città. Da sinistra: il M° Volpi Vinicio, Carmeni Tullio, Carmeni Bruno e Lombardi Roberto (accompagnatore).
Fig. 3 - Visita alla città. Carmeni Bruno e Tullio.
© 2006-2018 Alessandro PONE ed Edoardo PONE
Licenza Creative Commons
Versione 11.0 - HTML5 - .Net - MS-SQL - Responsive - Ajax
Ponesoft Machine

loading...

Elaborazione in corso...

Si è verificato un errore.
Contattare l'amministratore di sistema comunicando il seguente messaggio:

I dati verranno salvati nel database.

Confermi il salvataggio?

Questo record verrà cancellato definitivamente e non potrà essere recuperato.

Confermi la cancellazione?

Prima di procedere occorre confermare l'esecuzione del comando selezionato.

Confermi l'esecuzione?

Sono stati commessi degli errori nell'inserimento dei dati. Un apposito messaggio posizionato sotto ogni campo errato segnalerà il tipo di errore commesso.

Non sono presenti record in archivio.

Si è tentato di duplicare il valore della Chiave Primaria di una Tabella.

Errore nella verifica di User ID e Password.
Rieffettuare il Log-In.