T. Betti-Berutto - 1973 - Stella d'Oro del CONI

 
Livello num.
  1. Storia della Società
  2. Storia della Società secondo fonti esterne
  3. T. Betti-Berutto
  4. T. Betti-Berutto - 1973 - Stella d'Oro del CONI
Revisione
n. 0 - 03/05/1973 - autore T. Betti-Berutto
Visualizzazioni : 1.370
 
STELLA D'ORO C.O.N.I AL MERITO SPORTIVO
Conferita al Maestro Benemerito Betti Berutto Tommaso il 03/05/1973

Motivazione:
Autentico pioniere del Judo in Italia, è stato tra i primissimi, se non il primo in senso assoluto, a riproporne l'adozione da parte della Federazione Italiana Atletica Pesante nel 1947, dopo i primi tentativi del 1925.
Allievo del Maestro Carlo Oletti (1926) che per primo introdusse il judo nel nostro Paese, ha diffuso per oltre 40 anni in tutte le regioni questo sport relativamente nuovo, organizzando numerose società di Judo, spesso da lui fondate. In modo particolare, ha organizzato e animato il Centro Judoista Sakura di Roma e il primo Centro Femminile.
Ha pubblicato, a sue spese, il volume "Da cintura bianca a cintura nera" che costituisce un completo manuale tecnico ed organizzativo di Judo, Ju-jutsu, Karate e Kendo.
Apprezzatissimo Arbitro Internazionale, Membro d'Onore della F.I.A.P. e Maestro Benemerito.
In campo federale ha ricoperto numerose cariche:
- Membro della Commissione Nazionale Arbitri (1961-1967);
- Consigliere del gruppo Autonomo Judo (1948-1950), quindi Segretario (1951) e di nuovo Consigliere (1951-1952);
- Revisore dei Conti Supplente (1969-1972);
- più volte Componente il Comitato Regionale Laziale della F.I.A.P.
In campo internazionale è stato Vice Segretario Generale dell'Unione Europea di Judo dal 1951 al 1952.
Ha la qualifica di cintura nera 6° Dan.
Esempio raro di passione sportiva, ha spesso sacrificato i suoi interessi, anche economici, per servire la causa dello sport.

Fig. 1: foto di Tommaso Betti-Berutto inserita nella 3za edizione del suo volume "Da cintura bianca a cintura nera" del 20/02/1964. Allora il Maestro Benemerito era c.n. 3° Dan. Nella stessa pagina c'è la dedica del suo volume che trascriviamo testualmente:
"Al Maestro Ken Otani (6° Dan) per il prezioso contributo al potenziamento tecnico del judo italiano e per il suo amore all'Italia;
Alle Cinture Nere d'Italia promesse certe per lo sviluppo del Judo nazionale;
dedico questa terza edizione del mio modesto lavoro. T. B.-B."
© 2006-2018 Alessandro PONE ed Edoardo PONE
Licenza Creative Commons
Versione 11.0 - HTML5 - .Net - MS-SQL - Responsive - Ajax
Ponesoft Machine

loading...

Elaborazione in corso...

Si è verificato un errore.
Contattare l'amministratore di sistema comunicando il seguente messaggio:

I dati verranno salvati nel database.

Confermi il salvataggio?

Questo record verrà cancellato definitivamente e non potrà essere recuperato.

Confermi la cancellazione?

Prima di procedere occorre confermare l'esecuzione del comando selezionato.

Confermi l'esecuzione?

Sono stati commessi degli errori nell'inserimento dei dati. Un apposito messaggio posizionato sotto ogni campo errato segnalerà il tipo di errore commesso.

Non sono presenti record in archivio.

Si è tentato di duplicare il valore della Chiave Primaria di una Tabella.

Errore nella verifica di User ID e Password.
Rieffettuare il Log-In.